Spazio Barbarigo Spazio Barbarigo
Spazio Barbarigo
 
 
DOMENICA 15 OTTOBRE   2017  ORE: 17:30        INGRESSO LIBERO



FESTINA LENTE
Domenica 15 ottobre alle 17.30 ci rivediamo dopo la pausa estiva con il film FESTINA LENTE di Lucilla Colonna
Il film è ad ingresso gratuito. A seguire rinfresco e presentazione dei titoli scelti per il periodo ottobre-dicembre 2017.
Cinquant'anni di Rinascimento italiano raccontati attraverso gli occhi della poetessa Vittoria Colonna in un film che ha entusiasmato prima gli Stati Uniti e poi l'Europa, vincendo il Poetry Movie Award 2016 e altri 7 premi in competizioni internazionali tra cui Miglior film, Miglior regia, Migliore attrice e Migliori costumi.
“L’autrice, nel portare sullo schermo gli episodi più rilevanti che hanno caratterizzato la vita della protagonista (interpretata da Francesca Ceci), ha dato voce in realtà al fitto, complesso, emblematico reticolato di rapporti che lei intrattenne con alcune tra le personalità più significative dell’epoca, sul piano di delicati equilibri politico/religiosi e - soprattutto - sul piano della cultura. Dal ruolo in chiaroscuro (più scuro che chiaro) di un soglio pontificio conteso da illustri (ed eticamente “discutibili”, come i Borgia) famiglie di Roma, fino a quel risveglio della ricerca umanista, passato anche attraverso il contributo che la stamperia di Aldo Manuzio a Venezia seppe dare alla libera circolazione delle idee e alla nascita di un’editoria in senso moderno” (Stefano Coccia). “Festina lente incarna un esempio virtuoso di come si possano realizzare opere necessarie, ritagliandosi uno spazio nient’affatto minimo all’interno della spesso scialba (e gratuita) produzione cinematografica nazionale contemporanea. Tutti coloro che hanno partecipato a questo progetto meritano un sentito ringraziamento: oggi conosciamo un po’ meglio Vittoria Colonna, la sua storia, le sue incredibili imprese. Forse proprio questo dovrebbe essere il compito del cinema: portare all’attenzione del pubblico temi e questioni altrimenti destinati alla fornace dell’oblio. E il nostro paese non può permettersi di dimenticare una donna come Vittoria Colonna” (Luca Biscontini). Con le musiche originali composte ed eseguite da Ornella Saracino con strumenti e sonorità rinascimentali su testi antichi, tra cui il Canzoniere del Sole, il Cantico delle Creature, la Divina Commedia, e con il patrocinio della città di Fabriano.